Andrea De Carlo

Andrea De Carlo nasce nel 1952 a Milano, città per la quale sviluppa un complicato rapporto di odi et amo, tanto da essere una frequente tematica in differenti suoi romanzi.

Laureato in Storia Contemporanea, Andrea è uno scrittoremusicistapittore e fotografo italiano.

Dopo aver viaggiato in Europa, Centro America, America Latina, Stati Uniti e Australia decide di far ritorno in Italia, dove Einaudi pubblica il suo primo romanzo dal titolo “Treno di panna, già scritto in inglese (Cream Train) e la cui quarta copertina è stata curata direttamente da Italo Calvino.

Andrea si occupa anche di cinema, in qualità di assistente alla regia di Federico Fellini per il film “E la nave va”, collaborando anche con Michelangelo Antonioni.

 Il suo amore per la musica l’ha portato a realizzare i due cd (“Alcuni nomi” e “Dentro Giro di vento”), il primo insieme al grande percussionista bengalese Arup Kanti Das, con il quale ha girato a lungo l’Italia e diversi Paesi europei in una serie di letture/concerti.

Oltre al suo romanzo più noto, “Due di due, ricordiamo Uccelli da gabbia e da voliera, Leielui, Villa Metaphora, Cuore primitivo, e da ultimo, nel settembre 2018, Una di luna.

Nel giugno del 2009 si dimette dalla giuria del Premio Strega attraverso una lettera indirizzata al presidente Tullio De Mauro e nella quale denuncia le manipolazioni sistematiche dei principali premi letterari ad opera dei grandi gruppi editoriali.

Dal novembre 2013 al marzo 2014, assieme agli scrittori Taiye Selasi e Giancarlo De Cataldo, è stato giudice del talent show di Rai Tre Masterpiece, primo talent show letterario al mondo, il cui vincitore Nikola P. Savic ha pubblicato presso Bompiani il suo primo romanzo, con una postfazione dello stesso De Carlo.

I suoi romanzi sono tradotti in ventisei lingue.