Diego De Silva

Diego De Silva è nato a Napoli nel 1964. Presso Einaudi ha pubblicato “Certi bambini” (2001, premio selezione Campiello, da cui è stato tratto il film omonimo diretto dai fratelli Frazzi), “La donna di scorta” (2001), “Voglio guardare” (2002, 2008 e 2017), “Da un’altra carne” (2004 e 2009), “Non avevo capito niente” (2007 e 2010, Premio Napoli, finalista al premio Strega), “Mia suocera beve” (2010 e 2012), “Sono contrario alle emozioni” (2011 e 2013), “Mancarsi” (2013), la trilogia “Arrangiati, Malinconico “ (2013), “Terapia di coppia per amanti” (2015 e 2017, da cui è stato tratto il film omonimo per la regia di A. M. Federici), “Divorziare con stile” (2017 e 2019), “Superficie” (2018) e “I valori che contano (avrei preferito non scoprirli)” nel 2020.  Suoi racconti sono apparsi nelle antologie Disertori e Crimini (2000 e 2005). Scrive anche per il cinema e collabora a “Il Mattino” e al mensile “Giudizio universale”.