Enzo Gentile

Enzo Gentile (Milano, 1955) è un giornalista, scrittore e critico musicale italiano.

Nel 1984 inizia l’attività giornalistica, arrivando nel corso degli anni a scrivere articoli per molteplici testate, tra cui Il Mattino, Il Fatto Quotidiano, Jam, La Repubblica, Sette (Magazine del Corriere della Sera), La lettura, Il Sole 24 ore, Ciak,  Vanity Fair, Panorama, Epoca, Europeo, La Domenica del Corriere,  Tuttolibri, Il Secolo XIX, il Manifesto, Il Giorno, La  Stampa,  Rolling Stone , Rockstar, Panorama Mese, Vogue, Linus, Donna Moderna, Il Diario.

Insegna Storia del pop e del rock all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano nell’ambito del Master in Comunicazione, ma in passato ha ricoperto il ruolo di docente anche al dipartimento di Teatro e Spettacolo dell’Università di Parma, di Bologna e di Mantova, nonché alla Accademia di Comunicazione, all’Università dell’Immagine, alla Scuola Paolo Grassi di Milano.

Enzo, oltre a prendere parte nei programmi di conferenze e spettacoli (Time

Zones, Sconfinando, Le corde dell’anima, Festival della Letteratura, Festival Filosofia, Creuza de ma, Bookcity, Laguna Movies, Folkest, Medimex, Sweet soul music), è anche consulente e curatore di diversi materiali e programmi di sala, redatti, tra gli altri, per il Teatro alla Scala e il Teatro Lirico di Cagliari.

Per quanto concerne la sua carriera da scrittore, il suo esordio avviene nel 1977 con il suo “Note di pop italiano” per l’editore Gammalibri, a cui sono seguiti un’altra ventina di titoli tra i

quali Arcipelago rock (Mondadori), Jimi Hendrix (Multipla edizioni), Rock around the clock (Baldini; Castoldi) e Dizionario del pop-rock, con Alberto Tonti (Baldini; Castoldi – 1999, Zanichelli -2012), Legata ad un granello di sabbia (Melampo), A day in the life (Editori Riuniti); Time after time (Hoepli, 2016); Hendrix ‘68 con Roberto Crema (Jaca Book) e Amico Faber; (Hoepli), entrambi del 2018.

È nel collettivo che da vita allo storico locale del capoluogo lombardo Zelig ed è anche il più

longevo autore dell’agenda Smemoranda, per cui scrive dalla prima edizione.

Ha fatto parte del team che ha curato la stesura di opere editoriali enciclopediche

per Garzanti, Utet, De Agostini, Fabbri Editori, Treccani.

Enzo partecipa, per di più, a numerose presentazioni-spettacolo anche al fianco di gruppi emusicisti, tra cui Quintorigo, Paolo Fresu, Claudio Angeleri, Randy Hansen e Leon Hendrix, fratello di Jimi, del quale cura l’edizione italiana del libro autobiografico A brother’s story (in Italia, Jimi mio fratello, Skira, 2012).